Vai al contenuto

Intermedio > avanzato

TRASCRIZIONE

Ciao a tutte e a tutti, benvenuti in questo nuovo video! Sono Margherita e su questo canale vi aiuterò a imparare l’italiano. Se ancora non lo avete fatto, iscrivetevi al mio canale cliccando sul tasto rosso e attivate la campanella per non perdervi i nuovi video! Inoltre, sul sito, nella sezione blog trovate la trascrizione di tutti i video e ulteriori materiali gratuiti. E ora andiamo a vedere l’argomento di oggi!

~

Nel video di oggi vorrei condividere insieme a voi qualche tecnica o metodo di studio molto utile per passare da un livello intermedio a un livello avanzato. Per fare questo video mi sono confrontata con Matthew, uno dei miei studenti che ringrazio tantissimo perché mi ha dato dei consigli molto molto utili. Se non lo sapete, anch’io studio delle lingue straniere. Infatti sto studiando l’inglese, il portoghese, il latino e il cinese mandarino, quindi alcune tecniche, alcuni di questi metodi che vedremo nel video di oggi li ho sperimentati io stessa! In questo video vorrei darvi 5 tecniche/consigli per appunto superare finalmente il livello intermedio e passare a un livello e ha una conoscenza avanzata della lingua italiana. Questi consigli sono ovviamente applicabili a praticamente tutte le lingue.

  1. Studiare una lingua straniera è un percorso molto molto lungo, ci vuole pazienza, costanza e non si può pretendere di raggiungere subito una conoscenza praticamente completa della lingua. So bene che può essere alcune volte scoraggiando proprio perché è un percorso lungo, molto lungo. Quindi il primo consiglio che ho da darti è non scoraggiarti mai, mi raccomando! Continua, non demordere, ma continua e persevera. Ricordati perché ha iniziato a studiare quella lingua e in particolar modo, magari in questo caso l’italiano, quali sono le motivazioni che ti hanno spinto all’inizio e ti spingono tuttora a continuare a studiare l’italiano. Un modo quindi per superare magari quei momenti un po’ più negativi durante lo studio, durante il tuo percorso con l’italiano o con un’altra lingua, è quello di fare attività che ti piacciono in quella lingua. Ti piace molto leggere? Leggi dei libri in italiano, nella tua lingua target! Ti piace molto fare sport? Cerca nella tua città un gruppo sportivo che parli quella lingua target. Ad esempio, io sto studiando portoghese brasiliano e ho deciso di iscrivermi ad un corso di capoeira. Mi piace molto fare sport e ho deciso perché non mettere insieme la passione per lo sport e la passione per il portoghese brasiliano. Ho trovato così un gruppo di capoeira in cui posso effettivamente parlare in portoghese brasiliano e facendo questo mi diverto. Quindi, provate a fare attività che vi piacciono molto nella vostra lingua target. In questo modo non solo vi divertirete, ma potrete anche mettere in pratica ed esercitarvi senza quasi accorgervene e sarà tutto molto naturale. Il secondo consiglio è in un certo modo legato al primo.
  2. Il secondo consiglio è quello di usare unicamente la lingua target ad esempio l’italiano. Quando studi, quando giochi, quando leggi, quando fai delle esperienze particolari, quando fai delle flash card usa solo e unicamente l’italiano! Questo è molto importante perché aiuta a circondarsi, a immergersi nella lingua target, nell’italiano, e a circondarti di input, diversi input. Quando studi una lingua sono fondamentali! È necessario circondarsi dalla tua lingua target, dall’italiano, soprattutto quando vuoi avanzare da intermedio appunto a avanzato. Usando solo l’italiano quando fai diverse attività ti aiuterà a rendere anche tutto più naturale, a rendere più naturale il fatto che parli italiano, il fatto che ti interfacci con altri italiani eccetera eccetera. Quindi il secondo consiglio è usa solitamente la tua lingua target, l’italiano.
  3. Quindi, dopo che hai trovato delle attività extra che ti piacciono che puoi fare in italiano, dopo che hai cambiato diciamo la lingua di tutte le attività con l’italiano, il terzo consiglio è quella di provare a pensare in italiano. Quando fai qualcosa, ti lavi i denti o stai mangiando, prova a ripetere, a recitare nella tua testa e a descrivere tutti i movimenti che stai facendo, a descrivere gli oggetti che vedi, a descrivere il cibo che stai mangiando, il dentifricio che stai usando eccetera eccetera. Si parte da questi piccoli passi per appunto iniziare a pensare in italiano, per iniziare anche a, diciamo, “cambiare la nostra mente” e farle capire che la nostra lingua target è l’italiano e che vogliamo impararla e che vogliamo usarla ad un certo livello. Quindi, prova a fare questi piccoli esercizi che all’inizio possono sembrare anche un po’ difficili, ma vedrai che col tempo debito ti abituerai e potrebbero diventare anche un gioco divertente, un gioco extra da aggiungere alla tua routine di studio.
  4. Una cosa molto importante da fare sicuramente quando vuoi passare da un livello intermedio a un livello avanzato è quello di iniziare a lavorare con più costanza sulla pronuncia e sulla tua intonazione. Lavorare sulla pronuncia non serve tanto per togliere il tuo accento o l’influenza della tua lingua madre. Quello diciamo non è un problema, anzi fa parte della nostra identità. Lavorare sulla pronuncia serve per essere meno fraintendibili possibile, per essere il più chiari possibile, per far sì che la comunicazione non venga interrotta o non sia resa difficile appunto dalla nostra pronuncia, dalla nostra interazione. Ogni lingua ha ovviamente i suoi suoni e il suo ritmo: dobbiamo quindi solo semplicemente cercare di essere, di avere un ritmo il più simile possibile a quello della nostra lingua target, con quello ad esempio dell’italiano. Lavorare sulla pronuncia, sull’intonazione non serve quindi per cancellare la nostra identità o per cancellare le tracce della nostra lingua madre. Assolutamente, non è questo l’obiettivo. Lavorare sull’accento, sull’intonazione serve invece per appunto rendere la comunicazione più diretta, più facile e più chiara possibile.
  5. L’ultimo consiglio che da darvi è quello di iniziare a mimare le interazioni e anche l’utilizzo della lingua che i nativi fanno. Ad esempio, ogni lingua ha le sue interiezioni diverse, oppure utilizza delle piccole parole diverse, dei segnali discorsivi diversi per ad esempio prendere tempo, fare una piccola pausa, mentre si parla per mostrare sorpresa eccetera eccetera. Iniziare a mimare e anche a diciamo apprendere e poi usare questo tipo di aspetti della lingua è molto importante perché ci farà sembrare molto più naturali, molto più nativi, tra virgolette. Per fare questo quindi un ottimo consiglio è quello di fare shadowing, cioè di guardare un video dove dei parlanti nativi appunto stanno magari chiacchierando tra di loro, stanno discutendo, ascoltare quello che dicono, mettere in pausa, provare a ripetere e una volta che è chiaro il ritmo, l’accento, il significato di tutte le parole, fare click di nuovo su play e provare a ripetere nello stesso momento, parlare mentre loro parlano, quindi parlare sopra di loro. Questo è un ottimo esercizio sia appunto per l’accento che per il ritmo, ma anche per appunto queste piccole parole, per le interiezioni o i segnali discorsivi.

~

E niente, questi quindi sono questi cinque consigli su come passare da un livello intermedio a un livello avanzato. Ovviamente sono consigli sui metodi di studio extra da aggiungere alla propria routine perché ovviamente bisognerà sempre continuare a studiare la grammatica, a guardare dei video, a leggere, a parlare il più possibile… quindi, ovviamente a questi, diciamo, metodi di studio di base si può provare ad aggiungere questi altri. Quindi, provare a pensare nella lingua target, in italiano; imitare le abitudini linguistiche dei nativi; lavorare sull’accento, sull’intonazione; circondarsi e immergersi nella lingua target, nell’italiano, e fare attività che ci facciano piacere fare, delle attività piacevoli nella lingua target, proprio perché lo studio della lingua è un percorso molto lungo e alcune volte può essere scoraggiante. Quindi, per rendere il tutto un po’ più piacevole perché non fare un corso di capoeira, ad esempio, in portoghese per me o magari un corso di cucina se ti piace cucinare in italiano, un corso di musica, di pianoforte in italiano eccetera eccetera.

~

Avete altri consigli? Cosa ne pensate di questi cinque che vi ho dato? Fatemelo sapere nei commenti e condividete magari la vostra esperienza perché condividendo la vostra esperienza potreste aiutare qualcun altro!

~

E niente quindi per questo video è tutto. Vi ricordo che sul mio sito, nella sezione blog trovate la trascrizione di tutti i video e ulteriori materiali gratuiti. Potete poi trovarmi anche su Facebook, Instagram e TikTok, vi lascio il link nella descrizione di questo video, qua sotto. Ci vediamo nel prossimo video. A presto, ciao!